La guerra è colpa dei dittatori

il grande dittatore

Da sempre si sente dire che le guerre sono causa di governi dittatoriali, mentre le democrazie portano pace e progresso. Questo paradigma è tanto sbagliato quanto una vera menzogna. Con questo approccio sembrerebbe che io voglia difendere i governi dei dittatori, no, non è questa la mia intenzione. Le mie considerazioni vogliono solo fare notare ciò che è facilmente dimostrabile e sotto gli occhi di tutti ma che in realtà nessuno dice. Le democrazie sono portatrici di guerre e morte. Prendiamo il ‘900 come esempio tralasciando l’800, secolo che comunque le sue belle guerre le ha avute e in cui due delle maggiori democrazie esistenti ne sono state sempre protagoniste: Inghilterra e Francia.

Il ‘900 viene facilmente ricordato per le due guerre mondiali, la prima da chi venne scatenata? Proviamo a ricordare bene… Dai governi democratici e non vi erano regimi fascisti o comunisti ma imperi che giustamente governavano i loro possedimenti in pace tramite l’imperatore o il re. La seconda guerra mondiale, per quanto lo si voglia, vede sempre i sistemi democratici tra i protagonisti. Mi si dirà che non vi era alternativa e che per il “bene” del mondo le democrazie sono intervenute per salvare le popolazioni oppresse dei regimi totalitari.

Benissimo, accettiamo questo ragionamento per seguire la logica democratica di quel momento. Vinta guerra contro il nazionalsocialismo e il fascismo, quindi, si sarebbe dovuto avere un tempo di pace… no, al contrario, dopo la seconda guerra mondiale i “regimi” democratici hanno continuato a invadere, bombardare ed uccidere… In questo caso perché si doveva salvare il mondo dal comunismo (che durante la seconda guerra mondiale era alleato alle democrazie). Nell’89 finalmente anche il comunismo termina di esistere come regime e i cittadini occidentali, finalmente, sono liberi, non vi sono pericoli all’orizzonte… La pace sul mondo regnerà indisturbata. Falsa speranza, un nuovo spettro vive sul futuro dei cittadini democratici, è l’Islam.

Insomma, in un modo o nell’altro i sistemi democratici è da oltre un secolo che portano guerre in tutto il mondo, uccidono e fanno le vittime ogni qualvolta un loro soldato ci lascia le penne. Fanno passare le attività di guerra come “missioni di pace” ma, per comprenderci, le missioni di pace non si fanno con i soldati armati sino ai denti, con aerei super tecnologici che bombardano civili, con carri armati, bombe, missili etc.

Abbattiamo i governi democratici, forse finalmente si avrà la pace.

Fabrizio Fratus

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: