GLI EVOLUZIONISTI CADONO IN ERRORE

Massimo Piattelli Palmerini e gli errori di Darwin

di Fabrizio Fratus

E’ stato pubblicato anche in Italia il libro di due illuminati della scienza. Il testo sta creando reazioni negative in tutto il mondo da parte della “nomenclatura Evoluzionista”.
Il libro intitolato “Gli errori di Darwin” edito da Feltrinelli, è scritto da Jerry Fedor filosofo del linguaggio e cognitivista (della scuola di Noam Chomsky) e Massimo Piattelli-Palmarini biofisico e scienziato cognitivo (che ha lavorato con S. J. Gould).
Il testo affonda la sua tesi nel negare alla Selezione Naturale il compito di spiegare la “trasformazione” di una specie in un’altra.
Un attacco alla “credenza” più pura dei neodarwinisti che, tramite la selezione naturale, hanno tentato invano, sino ad ora, di dare le spiegazioni più assurde sull’origine e sviluppo degli esseri viventi.
I due studiosi spiegano che il principio neodarwiniano di selezione naturale non ha fondamento, è archeologia e che sarebbe corretto ammetterlo in modo da migliorare gli studi sull’evoluzione da parte della scienza.
I due autori ammettono che non si sa molto bene come funziona l’evoluzione (teniamo bene presente che i due scienziati sono evoluzionisti e quindi partono dal presupposto che l’evoluzione della specie sia un fatto… che non sanno spiegare… che non ha una origine documentabile – da dove arriva la vita-… che non ha meccanismi specifici verificabili… etc.) e che nessuno lo sa.
M. P. Palmerini, in molte interviste rilasciate in Italia, ammette che il neodarwinismo è finito, non ha più fondamento scientifico e moltissimi studiosi lo dicono apertamente: la “nuova sintesi” è da considerare morta (gli anti-evoluzionisti lo dicono da moltissimo tempo e finalmente anche scienziati evoluzionisti ammettono la non validità scientifica della teoria di Darwin).
La sostanza di quanto sta avvenendo è che finalmente anche atei convinti come i due autori ammettono la non validità scientifica della spiegazione neodarwiniana. Il mondo scientifico mondiale, fedele al paradigma neo-darwiniano, cerca invano di screditare due importanti scienziati, sino ad ieri elogiati per le loro competenze. Più intelligentemente, come ha cercato di fare sul Corriere della Sera Telmo Pievani, si cerca di dare un’interpretazioni differente alla sostanza dei due autori spiegando che la loro volontà è quella di una “teoria evoluzionistica più estesa”.
Un tentativo molto astuto da parte del direttore di Pikaja, ma purtroppo è stato subito sconfessato dall’autore del libro.
Sulla vicenda è stato intervistato anche il famoso genetista R. Lewontin di Harvard, un mostro sacro della teoria dell’evoluzione e amico del famosissimo ed ultra celebrato S. J. Gould, lo scienziato ha spiegato: “la sopravvivenza del più adatto è l’oppio della gente”.
Quello che ci sembra di riscontrare in tutta questa storia è la conoscenza da parte di molti del fatto che la selezione naturale non spiega nulla di come “dovrebbe” avvenire la fantastica storia della trasformazione di una specie in un’altra.
M. P. Palmerini spiega, nelle svariate interviste di questi giorni, gli esperimenti fatti in laboratorio non creano nuove specie ma solamente sottospecie… anche in questo caso abbiamo avuto sempre ragione, la selezione naturale diminuisce le informazioni…
Povero prof. Cavalli Sforza che durante la puntata dell’infedele dedicata alla teoria di Darwin mi disse, in relazione alla mia specifica domanda sulla selezione naturale, che dovevo studiare biologia… lui deve studiare un po’ di buon senso…
Quello che diciamo da anni è ormai sostanza nei fatti, la teoria di Darwin non spiega un bel nulla, è un paradigma difeso dalla “nomenclatura evoluzionista” arroccata nella difesa di una suggestiva idea a sostegno dell’ateismo.

Di seguito tre link di autorevoli fonti:

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=31887

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=31718

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=31658

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: