DIAMO DA MANGIARE AI COMPAGNI BOLSCEVICHI: FACCIAMO FIGLI

Contro la fame nei paesi del Secondo Mondo

Fermi tutti, attenzione! Gira su internet e in televisione una minaccioso spot, il cui messaggio è ispirato dalla più truce e becera cultura fascista e sessista! Avrete già capito di cosa stiamo parlando, fortunatamente Fiano e la Serracchiani sono già pronti a lanciare un’epica battaglia di libertà, i centri sociali hanno già convocato centinaia di presidi antifascisti in tutta Italia, il Popolo della Rete ha già espresso la propria indignazione… tutti uniti, con un unico scopo: fermare l’avanzata della pericolosa centrale internazionale nera!

Stiamo parlando della Chicco.

Questa “criminale” multinazionale che da decenni si permette di produrre e commercializzare, uditi udite, niente meno che prodotti per bambini, neonati e più grandicelli, e che adesso ha avuto addirittura l’ardire di mettere in circolazione una pubblicità in cui invita gli italiani… a fare figli! Un’autentica vergogna di stampo omofobo, senza contare che il suggerimento è di “fare figli per l’Italia”! Obbrobrio!

Come se i figli fossero, oltre che il frutto dell’amore di chi li genera, anche una responsabilità sociale che chi li mette al mondo si assume, nei confronti dei nascituri e della comunità a cui appartiene! Mai!

Per la cultura politicamente corretta e radical-chic è meglio non farli i figli e godersi lo spaesamento solipsistico e consumista della società turbocapitalista ed ipertecnologica che ci offre l’attuale mondo globalizzato e privo di identità.

Oppure se proprio qualcuno ha un desiderio inappagato e in fondo incomprensibile di genitorialità, che li si faccia in provetta, in laboratori igienizzati e computerizzati, magari con una supermoderna incubatrice che li tenga in gestazione, così che il corpo della donna non corra il rischio di sformarsi o comunque di affezionarsi troppo visceralmente alla nuova creatura.

I figli li devono fare gli altri, solo gli altri, quelli che vengono dal sud del mondo: così ci pagheranno le pensioni e noi potremo estinguerci felici e contenti.

Una polemica surreale, quella attorno allo spot della Chicco: le cose più normali che diventano oggetto di dibattito o addirittura di polemica. Viene davvero da chiedersi, con parole un po’ naifdove andremo a finire“?!

Fortunatamente, però, le persone normali non seguono tutte queste corbellerie e come è fisiologico in tutte le epoche e in tutte le società, presto la curva demografica risalirà anche in Italia, ne siamo certi. E anche i comunisti, piuttosto che invitare a non farli, riscopriranno il gusto di ricominciare a mangiarli… i bambini.

Alessandro Sansoni per ilgiornaleoff.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: