CURATE IL TORCICOLLO A VENEZIANI: L’IDEA DI TORNARE AL MSI È GROTTESCA

Dopo Fratelli d'Italia, anche Marcello Veneziani si lancia in una campagna totalmente anacronistica che dimostra che la destra è a corto di idee.

Nel mondo ex Alleanza Nazionale in questi giorni pare stiano cadendo tutti vittime della più antica e comune malattia della destra italiana: il torcicollo. Probabilmente causa di questa inopportuna epidemia è la mostra sui 70 anni del Msi organizzata dalla Fondazione Alleanza Nazionale, che in una pausa caffè tra una litigata interna e un’altra ha provato a fare qualcosa di culturale e ha combinato un danno.

E così in preda ai ricordi, dopo l’anacronistica proposta di Fratelli d’Italia di intitolare una via di Milano ad Almirante, sul Secolo d’Italia la nostalgia canaglia pare essere venuta niente di meno che a Marcello Veneziani, uno che per la destra italiana è sempre stato un faro. Con il solo problema che questo faro invece che illuminare davanti illumina dietro. Tornare al Msi è una cavolata. E’ un nostalgismo incomprensibile.

Da quello di destra che vuol fare il nostalgico duro e puro, mi aspetto un voler tornare al Duce sulla scia del “quando c’era lui…”. Da quello di destra che vuol tornare a occupare poltrone, mi aspetto un voler tornare a Fini sulla scia di un “se non altro lui…”. Ed entrambi i nostalgismi sarebbero perlomeno comprensibili, considerando che il Fascismo fu l’unico momento al quale la destra italiana può attaccarsi per rivendicare una rivoluzione, così come Alleanza Nazionale fu l’unico momento nel quale la destra italiana riuscì a sbizzarrirsi nella spartizione delle poltrone.

Attaccarsi al Msi invece ha il sapore del non avere il coraggio nè di dire che il Fascismo in fondo ideologicamente non faceva così schifo né di dire che Alleanza Nazionale in fondo egoisticamente faceva abbastanza comodo. Invocare l’Msi, insomma, è roba da democristiani. Ad ogni modo è ora che la destra italiana comprenda una cosa: rievocare il Fascismo non ha alcun senso perché è storia e non più politica. Rievocare il Msi non ha alcun senso perché è stato il traghetto utilizzato per abbandonare definitivamente il Fascismo e approdare ad Alleanza Nazionale.

Rievocare Alleanza Nazionale non ha senso perché è stato il coltello per fendere il colpo mortale alla rappresentanza politica di un certo pacchetto ideale-culturale-politico da sempre presente in Italia. E mentre tutto ciò si consumava, il mondo e l’Italia sono cambiati. E così le istanze della gente e i movimenti in grado di rappresentarli. Oggi la cosa più sensata da fare non è tornare indietro nel tempo ma andare avanti; non è partire dal trapassato per fare il passato ma partire dal presente per fare il futuro.

Il presente si chiama Lega Nord. Perchè – piaccia o no – è Salvini che è riuscito a dare una linfa vitale nuova a un’area identitaria in stato di coma e il sostegno alla sua idea di Lega non solo al nord è essenziale per consentire una prospettiva futura vincente (i sondaggi sul referendum che certificano un sostegno al No più forte al sud che al nord siano oggetto di riflessione per chi ancora considera il sud politicamente inutile alla causa) anche perchè oggi è solo la Lega a destra ad avere in tasca gli unici nomi di peso attualmente proponibili come leader anti-Renzi. Il presente è – molto più in piccolo – Fratelli d’Italia e qualche altro pezzettino sano qua e là tratto dalle ceneri del centrodestra e la miriadi di circoli associazioni gruppi che lavorano da Nord a Sud senza più avere una collocazione partitica definita.

Il futuro si chiama fronte identitario, ossia santa alleanza di tutto ciò, depurata da nostalgie così come da rendite di posizione e farcita di gente nuova, fresca, sveglia e che guarda avanti. In questo sì, caro Veneziani, sul modello dei 5 Stelle.

Vincenzo Sofo

Annunci

1 Commento su CURATE IL TORCICOLLO A VENEZIANI: L’IDEA DI TORNARE AL MSI È GROTTESCA

  1. Gentile Vincenzo,
    prima di replicare al tuo bellissimo articolo mi sono doverosamente e opportunamente informato, scoprendo che sei un importante esponente della Lega Nord. Il tuo articolo, pertanto, non fa una piega, essendo profondamente in linea con un pensiero, per altro espresso in modo chiaro.
    Mi permetto di rubarti un apio di minuti, pertanto, per due semplici ragioni. La prima è dirti grazie per l’eleganza con la quale hai massacrato un personaggio da sempre emblematico e che tutti noi di Destra, autenticamente di Destra, abbiamo imparato, da almeno 40 anni, a sopportarlo benevolmente, rinunciando a rampognarlo perché, dopo tutto, una giornata è fatta di sole 24 ore e maiora premunt. Va da sé che quando qualcuno si prende la briga di mollargli un affettuoso (ma sonoro) ceffone, ha diritto a un cena pagata alla prima occasione.
    Detto questo, gentile e brillante analista politico, passiamo alle cose serie.
    Sul tuo sito troneggia un monito che sa d’accademia, ambizioso e stupendo allo stesso tempo: “Come si fa una destra”.
    Ognuno è libero di insegnare ciò che vuole, per carità, soprattutto se è capace di trovare allievi.
    Consenti, tuttavia, a un vecchietto di quasi 62 anni, che alla Destra tiene molto, di invitarti a una pacata riflessione su tale assunto, perché io non riconosco alla Lega Nord e a chiunue a essa si ispiri, di utilizzare quel termine, che sento mio, avendo per esso rischiato la vita e l galera.
    Non è il caso di dilungarmi in complesse diatribe dottrinarie. La Lega è una realtà importante dello scenario politico italiano e ha tanti sostenitori convinti, ma non è un partito di destra.
    La Destra è un’altra cosa. 🙂
    Un cordiale saluto, con affetto e simpatia.
    lino lavorgna
    http://www.europanazione.eu
    http://www.confini.info
    http://www.galvanor.wordpress.com
    https://galvanor.wordpress.com/2014/07/15/destra-e-cultura-il-gap-da-colmare/

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: