La storia che nel Medioevo pensassero che la Terra fosse piatta è tutta una bufala

Il Medioevo non è esattamente come lo si vede in Game of Thrones

Continuano a raccontarci il Medioevo come periodo buio e triste, durante il quale le persone vivevano nell’ignoranza e lontano da una vita culturale attiva. Il punto è che a ben informarsi si scopre che è una bufala, frutto del fatto che – con l’era moderna e la visione positivista – si è voluta creare una vera e propria barriera divisoria tra passato e modernità e, per farlo, si è imbastita una delegittimazione storica, in modo da rendere opinione condivisa la famosa constatazione di Karl Popper: viviamo nel migliore dei mondi possibili.

Che molte convinzioni sul periodo del medioevo siano false e talvolta create ad hoc, basta leggere alcuni libri specifici (si vedano Duby e Le Goff su tutti, ndr): il medioevo era un’epoca in cui le persone avevano un “senso della vita” comune e condiviso e gli studi dimostrano come due dei mali della società moderna non esistessero. Infatti non vi è riscontro storiografico di suicidi e mal de vivre[1]. Le persone avevano una identità ben contestualizzata nella comunità in cui vivevano con ruoli ben definiti e specifici. Per quanto riguarda ciò che differenzia l’epoca passata dal quella di oggi sotto il profilo materiale è certamente la tecnologia, che non è altro che un accumulo di conoscenze, e molte di queste conoscenze nascono proprio dal periodo accusato del Medioevo.

Tra i miti e le leggende conosciute da quasi tutti vi è certamente quella che vuole i letterati medievali credere in una terra piatta, idea che nasce nell’immaginario collettivo nel XIX secolo e fu frutto delle idee positiviste come descritto nel libro di J. Burton Russel[2]. Già Pitagora in realtà riteneva la terra di forma sferica e comunque con Platone[3] e Aristotele l’idea di una terra rotonda si era fatta certezza, tanto che nel III secolo a.C. venne misurata la circonferenza terrestre con una buona approssimazione.

La credenza di una terra piatta è stata veicolata per screditare i cristiani e l’epoca medievale, ma, in realtà nella Bibbia, viene specificato in Isaia 40:22:

Egli è quel che siede sopra il GLOBO[4] della terra,

ed è a cui gli abitanti di essa sono come locuste;

che stende i cieli come una tela,

e li tende come una tenda da abitare

Oltre alla terra piatta, un altro mito conosciuto da tutti è lo “ius primae noctis”, l’usanza per cui la prima notte di una sposa era dovuta ai signori che governavano la terra dei due sposi. Questa credenza nacque in Francia ma non esistono casi documentati.

La rappresentazione che viene data al passato è sempre negativa, ma nella realtà è proprio tra la caduta dell’Impero Romano d’Occidente e la scoperta dell’America che nacquero l’università, la fisica (l’Impetus di Buridano), i presupposti della chimica e tutto quanto portò alla scienza moderna.

E comprendere la manipolazione storica è importante per capire il tempo in cui viviamo.

Fabrizio Fratus

 


[1] Mal di vivere: depressione, accidia, vuoto interiore, mancanza di senso della propria esistenza.

[2] Inventing the flet eath. Columbus and modern Historians, Praeger New York, Westport, London

[3] Platone nel Timeo presenta il mondo con una forma a 12 faccie

[4] Qualsiasi corpo sferico o sferoidale; per antonomasia, la Terra.

Annunci

1 Commento su La storia che nel Medioevo pensassero che la Terra fosse piatta è tutta una bufala

  1. Complimenti per l’articolo!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: