MA QUALI LADRI? QUESTO È IL GOVERNO DELLA VIA PAAL…

Tra un ladro intelligente e un onesto imbecille, pare che al governo ci sia un ladro imbecille

Foto Fabio Cimaglia / LaPresse Roma 27-05-2015 Politica Firma del Protocollo d'intesa sullo stabilimento di Sant'Agata Bolognese tra Audi e Lamborghini. Nella foto Matteo Renzi, Federica Guidi Photo Fabio Cimaglia / LaPresse Rome 27-05-2015 Politic Signing of the Memorandum of Understanding on the establishment of Sant'Agata Bolognese between Audi and Lamborghini In the photo Matteo Renzi, Federica Guidi

Ovviamente, lo scandalo lucano ci ha aperto gli occhi. Nessuno potrà più negare l’evidenza: la Guidi è (era) effettivamente un ministro. Già la sorpresa è grande, ma ancor più stupore desta il fatto che da tale posizione facesse e disfacesse, assecondando gli interessi de “i petrolieri”, nel territorio della Austin italiana, ovverosia Viggiano potentino (anime in numero di tremila circa, anime pie in numero molto minore in quanto paesino per anni a maggioranza PD). Emergono indizi di pesanti influenze sulle zone limitrofe, eminetemente Corleto Perticara.

Ci uniamo ai cori di sdegno dei giornali di centrodestra e travagliano, rigettiamo le blande difese dei giornali di C.D.B., non ci pronunciamo sul Foglio che abbiamo smesso di leggere essendoci giunta voce che Ferrara non legge noi.

Ci sia tuttavia concesso di evidenziare l’imbecillità e la aprofessionalità dei ladri attualmente al Governo. Come si vede, mai scelti dai cittadini – che infatti con tutta probabilità ne avrebbero cooptati di ben più truffaldini per la gestione della cosa pubblica. Già si staglia nelle corti di Potenza una lettura associativa del reato, coi pubblici ministeri a teorizzare una SPECTRE nei palazzi del potere romani a tenerci ancorati alle energie fossili. Ma pare che nessuno si avveda che qui non abbiamo davanti un’associazione, né una banda: al limite, un branco.

Ciascun cucciolo col proprio caro ingombrante, sia esso di sangue o (il che è peggio), liberamente scelto tra i maschi italici secondo gli evidenti criteri di pinguetudine e insipidezza. Immaginate il lobbysta che arriva a Termini, metro (ammesso che vi riesca), e si reca a Palazzo Chigi per esercitare indicibili pressioni. Arrivato, si avvede di essere al cospetto di esseri col nerbo di una vaschetta di panna cotta. Una pacchia.

La grandezza di una Nazione si misura dalle sue vette, e dai suoi tonfi. Da noi rispettivamente rappresentati dall’aver fatto di Vladimiro Guadagno (in Luxuria) un presentatore tivì e dal furto di tre caciotte di qualche parente sconsiderato al quale rimproverare più l’inettezza che la malvagità.

Sono meglio degli ottimi ladri o dei ladri improvvisati? Quando si parla del governo di un Paese, nessuna delle due. Ma questo è il dito: la luna è che qua, nel frattempo, quasi non c’è più nulla da rubare.

AC

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: