Famiglia e tradizione: concetti non a tutti chiari

Cecchetti e le sue cantonate

La libertà di ogni persona nel proprio letto è certamente indiscutibile, ma la questione deve restare nell’ambito delle mura domestiche e non un diventare un affare sociale. Come sempre, la manipolazione delle masse porta a considerare fatti assolutamente deleteri come normali, sino a pretendere che divengano richieste di riconoscimenti come diritti. È il caso del mondo degli omosessuali e delle loro rivendicazioni. Si badi bene, a noi nulla interessa delle scelte sessuali personali, la scelta in quel caso è e resta di tipo soggettivo; così non è nel momento che si richiede la legittimazione e il riconoscimento sociale delle coppie gay al pari di una coppia eterosessuale in relazione a un matrimonio e all’impegno sociale di una famiglia.

Le società si basano su cultura e tradizioni che sono tramandate da secoli nell’unico modo possibile: da padre in figlio, per generazioni. È questo processo a creare la civiltà, le leggi e la storia… Oggi alcuni vorrebbero mettere termine a tutto questo. La famiglia naturale (non tradizionale, che non ha senso: la famiglia è una e è naturale in quanto per natura è da uomo e donna che si generano figli) è il principio per ogni società e civiltà, qualunque essa sia: non vi fosse una famiglia all’origine non vi sarebbe una società.

Allora immaginiamo una “civiltà” (tanto per utilizzare un termine caro al pensiero unico che vorrebbe civili i popoli che riconoscono i diritti agli omosessuali) dove le famiglie siano agglomerati di persone con la possibilità di adottare dei bambini… Dopo qualche decennio non avremmo più nessun tipo di rapporto tradizionale con la terra di appartenenza, avremmo una situazione per cui si perderebbero cultura, appartenenza, tradizioni, patriottismo ogni aspetto ideale della vita per una semplice visione di tipo materialista. Una coppia di uomini o donne con un bambino indiano, l’altro con il bambino asiatico, quello con il bambino africano cosa provocherebbe nel medio periodo?

Un sogno tanto amato dai figli dell’Illuminismo, il mondo come casa comune dove conterebbero solamente il denaro e il potere e non esisterebbero più comunità solidali tra loro in quanto i rapporti non sarebbero più di sangue…

Ovviamente tutto questo non accadrebbe mai per un semplice motivo: i figli si generano tra uomo e donna e il rapporto sangue e terra rimarrebbe ma certamente con l’accettazione di una equiparazione tra famiglia naturale e quella omosessuale questi concetti sarebbero minati e sarebbero deleteri per tutto il sistema di appartenenza di un popolo.

Il consigliere regionale Fabrizio Cecchetti ha, quindi, contribuito a dare man forte a chi opera in questa direzione, a chi lavora per distruggere le tradizioni, le culture, il senso di appartenenza e la famiglia, cellula primordiale di ogni civiltà.

Il consigliere regionale Fabrizio Cecchetti è stato colui che, con il suo voto, ha contribuito ad affossare tutte le idee che la Lega Nord rappresenta dalla sua nascita, cioè la difesa della comunità di territoriale di appartenenza che nasce, si sviluppa e si perpetra grazie alla famiglia naturale.

Il consigliere regionale Fabrizio Cecchetti è stato strumento del più grande nemico della politica oggi in atto da parte del segretario Matteo Salvini e cioè la difesa della comunità contro il pensiero livellatore che vuole tutti individui consumatori e figli senza padri.

Stiamo con Alessandro Morelli che in comune a Milano si batte in nome della Lega Nord in difesa della famiglia naturale, della comunità e delle tradizioni. Stiamo con Roberto Maroni e il suo patrocinio a “100 città per la famiglia”. Stiamo con Matteo Salvini contro coloro che vogliono tutto indifferenziato senza storia, appartenenza e famiglie.

La famiglia è una e è il principio di ogni società e noi difendiamo tutte le civiltà, tranne quelle che non possono avere un’origine grazie alla famiglia.

Fabrizio Fratus

Annunci

1 Commento su Famiglia e tradizione: concetti non a tutti chiari

  1. Martino Mora // 29 maggio 2015 alle 17:41 // Rispondi

    Completamente condivisibile. Speriamo che illumini chi di dovere.

    Mi piace

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Famiglia e tradizione: concetti non a tutti chiari | aggregator
  2. Famiglia e tradizione: concetti non a tutti chiari | Beppe Bortoloso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: