LA SPECULAZIONE DELLE CASE EDITRICI NON RISPARMIA NEMMENO GLI AUTORI AFFERMATI

Siete un esperto di una qualche disciplina e volete divulgare le vostre conoscenze? Potrebbe non essere così semplice...

Non sono un novellino, ho una vasta esperienza alle spalle dei miei 63 anni di età in campo psichiatrico. In particolare, oltre a una importante esperienza clinica e didattica, ho scritto contributi per i maggiori editori italiani del settore (v., tra gli altri, Trattato Italiano di Psichiatria, Masson-Elsevier, Manuale di Psichiatria, UTET, etc.). Dopo il periodo più “accademico” e in linea con le direttive ufficiali della categoria, mi sono dedicato a problematiche più critiche e personalmente sentite. Il prodotto migliore di questa nuova fase è stato: “Neuroschiavi”, manuale contro la manipolazione mentale, scritto con Marco Della Luna per Macroedizioni, che ha avuto particolare successo in Francia come “Neuro-esclaves” (tra l’altro: oltre 19000 visualizzazioni della conferenza di presentazione a Parigi e 12000 della mia intervista su Youtube.

Orbene, tutto questo sembra non sia bastato per proteggermi da una manipolazione a mio danno. Nel giugno scorso, nel giorno del mio compleanno, sono stato contattato dall’Editrice Aracne di Roma per gli auguri. Con loro avevo scritto un capitolo neuroscientifico sul libro: “Etologia ed Etica”, a cura di M.Celentano ed altri. Evidentemente avevano i miei dati nei loro archivi, e, rispondendo “grazie” agli auguri ricevuti per e-mail, ho immediatamente ricevuto la proposta di pubblicare qualcosa con loro. Avendo da lunghi anni riflettuto sull’argomento “paranoia”, uno dei miei cavalli di battaglia, ed avendo già pronto un bel po’ di materiale sull’argomento, che ritengo innovativo, perché a ponte tra la grande tradizione psichiatrica e le recenti acquisizioni neuroscientifiche, mi sono detto d’accordo a pubblicare con loro un libro sulla paranoia, che ha avuto il titolo Paranoia. Tra leadership e fallimento. La rivincita della psicopatia sullo psichiatra. Vi si cerca di dimostrare che la paranoia è una condizione molto più frequente di quanto si pensi, può essere contagiosa, specie con i moderni mezzi – internet su tutti – e che non riguarda solo i “deboli”, giudicati come malati, ma i “forti e carismatici” che si propongono con successo e senza ostacoli come leader da una società rassegnata, che non li sa più identificare.

Dopo un certo periodo, quando il libro era quasi pronto, mi sono sentito far la richiesta di “500€ come contributo all’impaginazione; meglio 700 per un profilo più professionale”. Ormai ero in ballo e ci tenevo a che il libro uscisse, visto che credevo fortemente nei contenuti espressi e nel messaggio; quindi ho accettato di versare l’obolo, con la promessa che avrebbero ristampato se ce n’era bisogno in soli 4 giorni e avrebbero fatto opera di diffusione nei loro canali. I diritti ceduti non erano esclusivi, il che mi ha un po’ insospettito, per la verità. Ma tutto è andato in porto. Il libro è uscito (delle prime 300 copie l’accordo era che io non avessi il benché minimo beneficio) e, guarda caso, si è piazzato rapidamente tra i più venduti del sito inmondadori.it, non solo nelle sezioni Psichiatria e Medicina, ma anche in Scienza, Tecnica, Università e Professioni (su circa 220000 libri). Orbene: su Mondadori è esaurito da oltre 15 giorni e presumibilmente non più ordinabile (così mi son sentito dire al telefono), su ibs.it, uno dei loro canali sbandierati, si cancellano le ordinazioni perché non è reperibile dalla distribuzione (ho la prova di email di conoscenti), nelle librerie da loro segnalate, dopo settimane in cui è stato richiesto, non è mai arrivato.

Un disastro! A una mia diffida non hanno nemmeno risposto. Penso che questo sia il loro modo di fare: non fanno distinzioni di genere e qualità: poeti della domenica e persone affermate… Il giochino sembra risiedere nel contributo chiesto a posteriori “sull’impaginazione” e sulle prime 300 copie senza royalties per l’autore.  Poi finisce tutto lì e non sembra convenga loro più che i libri si vendano, mandando al macero l’autore che ci sperava. Sono digiuno del settore, ma ho visto che la distribuzione ha costi elevati. È forse per questo che non conviene rifornire?
Infuriato con Aracne e credendo nel mio libro, visto che i diritti non erano esclusivi, ho realizzato con Amazon una versione cartacea ed una digitale (ebook) che sono attualmente sul mercato su Amazon.it.

Spero che chi è interessato all’argomento, alla faccia di Aracne e delle sue manipolazioni, si rivolga su quel sito per l’acquisto. Il libro avrà anche una versione francese (editore “Retour aux sources”: un vero editore corretto).

Paolo Cioni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: