FAI IN CASA LA TUA BOMBA NUCLEARE. LA RICETTA IN 10 SEMPLICI MOSSE

Se le elezioni non portano niente di buono, noi abbiamo già pronto il Piano B

“Bisogna stare attenti agli ingegneri. Cominciano con le macchine per cucire e finiscono con la bomba atomica.
(Marcel Pagnol, scrittore drammaturgo francese)

Sta cominciando la bella stagione. E cosa c’è di meglio che manifestare pubblicamente le proprie idee rivoluzionarie e antisistema? E perchè non farlo con una pratica bomba nucleare sporca???

Si sa, ormai l’antrace è passata di moda e i dirottamenti aerei hanno un gusto così anni novanta. Quindi il Vs. affezionatissimo Ayatollah vi spiega come confezionare in casa vostra un ordigno nucleare sporco. Preciso subito che per fare una bomba nucleare tradizionale serve parecchio materiale fissile e, da quando c’è Putin in Russia, è diventato molto difficile da reperire (senza finire a Guantanamo). Quindi la cosa migliore è sviluppare una bomba sporca, cioè basata su elementi radioattivi senza una vera e propria fissione nucleare. Niente “fungo atomico” peccato però!

Prima cosa: procurarsi materiale radioattivo. Ci sono 2 strade.

  • Si ordina comodamente su questo sito internet http://www.unitednuclear.com; io consiglio i seguenti isotopi: Polonio-210, Cobalto-60 oppure Europio-152 come ripiego. Al modico prezzo di 79$ il pezzo, più spese di spedizione, avrete la vostra sorgente radioattiva. (da comprare almeno 20 unità)
  • Nei rilevatori di fumo classici si trovano almeno 37kBq dell’isotopo Americio-241. Bisogna comprarne almeno 100, sempre su internet, e smontarli. All’interno si troverà un dischetto con impressa l’elica gialla e nera. Da rimuovere e mettere da parte.

Adesso mettete da parte il materiale radioattivo al riparo da acqua, vento e forze di polizia varie.

Passiamo all’esplosivo. Io ho una passione giovanile per il nitrato di ammonio. Lo si trova tranquillamente alla consorzio agricolo o coldiretti più vicini a casa. Bisogna presentarsi come un contadino altrimenti fanno storie alla casa. 50 kg dovrebbero bastare. Poi recuperare 10 litri di benzina, no diesel mi raccomando. E polvere di ossido di alluminio a piacere.

Procedere nel modo seguente:

  1. adagiare su n foglio di alluminio Cuki 10 kg per volta e spennellarli dolcemente con la benzina.
  2. Aggiungere al composto l’ossido di alluminio quanto basta
  3. Avvolgere tutto nel cuki e praticare un foro della grandezza di un dito sulla superficie
  4. Impreziosire la composizione con caratteri cirillici o parti del Corano a piacere
  5. Lasciar riposare qualche ora in un luogo asciutto e caldo, dove si mette a lievitare l’impasto del pane andrà bene

Per contenere tutto questo ben di Dio io consiglio di recuperare un grosso vaso in plastica per piante. Quelli arancioni/marroni che fanno finta di essere di terracotta. Ve ne serve uno parecchio grande.

Prendere il “cuki farcito” e adagiarlo dolcemente sul fondo del vaso, lasciando il foro libero verso l’alto. Ora cospargere la superficie del fagotto esplosivo con il materiale fissile tenuto da parte. Facendo bene attenzione a lasciare sempre libero il foro fatto col dito.

Ora serve l’innesco. Io consiglio un petardo Zeus, è di libera vendita. Lo si trova in armeria (15 € pacchetto da 10) o dai marocchini al Mercato di Papiniano(2€ 5 pezzi) verso capodanno.

Adesso si deve infilare il petardo dentro il foro lasciato libero facendo il modo che la capocchia per l’accensione resti all’aria. Io consiglio a tutti gli amici a casa di vestirsi con una pratica uniforme mimetica durante lo svolgimento delle operazioni di impasto e confezionamento. Se ne trovano di molto belle in tutte le bancarelle dei mercati rionali(da 5 a 15 €). Per dimostrare carattere e manifestare un perfetto stile “Crisi dei missili di Cuba” arricchire il quadro fumando durante le operazioni un sigaro Romeo y Julieta Short Churchills (11,20 €) e degustare un bicchiere di Ron Varadero 7Años (20,66€ la bottiglia).

Ora la vostra bomba nucleare sporca è pronta. Penso che sappiate come si accende un petardo, quindi vi risparmio il resto delle istruzioni.

Cotto… e mangiato (cit.).

—————

Chiedo scusa ai pochi temerari idealisti che hanno provato (e non sono morti) a costruire in casa la propria arma di distruzione di massa. La suddetta ricetta non funziona. Penso che questo articolo funzioni bene però. Adesso anche Voi avete capito quanto sia facile reperire materiale radioattivo. Anche se debolmente. E quanto sia potenzialmente semplice confezionare dell´esplosivo. Cazzo sul sito internet che Vi ho indicato si può veramente comprare materiale radioattivo. Ed è un sito USA. “Ma come?!?” Negli stati uniti non c’è un controllo severissimo per via della guerra al terrorismo. E in Italia, come mai è così facile comprare materiale esplosivo??? Ma non c’era una Guerra Globale contro il Terrorismo???

Forse non c’è mai stata una vera guerra contro il terrorismo, forse era solo una scusa per invadere paesi liberi. Paesi che non si inginocchiano agli interessi di Washington.

Forse…

L’Ayatollah

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: