GIOVANI IN PIEDI TRA LE ROVINE

Ormai qualche anno fa, qualcuno a sinistra disse che la differenza tra destra e sinistra è che davanti a un problema la prima reagisce con la pancia, mentre la seconda elabora e dà una risposta razionale. Evidentemente chi ha detto questo non aveva mai avuto occasione di assistere a Castrum. Castrum è un campo estivo, organizzato da Generazione Popolare, che si propone di riunire annualmente una comunità che si riconosce in una visione sociale e identitaria della politica, coinvolgendo giovani provenienti da tutta Italia.Giunto ormai alla sedicesima edizione, negli anni si è saputo ritagliare un ruolo sempre maggiore nel panorama dell’elaborazione politica e culturale della Destra giovanile del nostro paese. Castrum vuole essere, oggi come in passato, una risposta a una politica ridotta a slogan, semplificazioni e sterili contrapposizioni personali, proponendosi perciò di creare, anno dopo anno, un momento in cui viene data una reale possibilità di formazione e di approfondimento all’interno di questo mondo, ogni anno scegliendo un tema di fondo differente.

Quest’edizione in particolare si terrà a Castellafiume, in provincia dell’Aquila, dal 10 al 13 settembre e avrà come titolo “Rinascimento – il riscatto di una generazione”. Il parallelo suggerito è molto suggestivo: anche nel ‘300 un’epidemia, la Peste Nera, aveva messo in ginocchio l’Europa, eppure il nostro continente e in particolare l’Italia avevano saputo rialzarsi e creare un’epoca di grande splendore, economico e culturale. Allo stesso modo, ora l’Italia che esce prostrata dell’epidemia di Coronavirus, non deve rassegnarsi ma può e deve guardare a quell’esempio per ripartire e ritornare a rivestire il ruolo che le spetta.Proprio quest’idea farà da sfondo ai quattro giorni di incontri e dibattiti organizzati dai ragazzi di Generazione Popolare con la partecipazione anche di politici, professori e giornalisti: la possibilità di ripartire dopo un periodo buio, analizzando e riflettendo in quest’ottica sui problemi e sulle tematiche che ci si pongono davanti a tutti i livelli, da quello scolastico e universitario a quello ambientale, economico e geopolitico.Albert Einstein diceva che “la creatività nasce dall’angoscia, come il giorno nasce dalla notte oscura.

È nella crisi che nasce l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie”. Dopo l’angoscia di questi ultimi mesi, i ragazzi a Castrum proveranno a tracciare un sentiero, per quanto stretto, che possa condurci fuori da questa notte oscura. 

Andrea Campiglio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: