Fini confessa di essere ebreo. La destra va in crisi

di Riccardo Boccassini

Il mondo della destra è in crisi profonda. E’ sconvolto, disorientato, sconvolto. Questa proprio non ci voleva. Gianfranco Fini, attuale Presidente della Camera e un tempo capo delle truppe missine/aennine, ha scoperto che – forse – è ebreo.

Se ne è accorto qualche giorno fa durante un incontro con la comunità ebraica romana. Visita al museo ed incontro con un non meglio identificato (almeno per lui) candelabro ad otto braccia. Scattano i ricordi. Ah, ecco cos’era! Mi ricordo che ce l’aveva mia nonna, la mia cara nonna che non conoscevo perchè morta anzitempo… vuoi vedere che sono ebreo e non lo sapevo?!

Noi ovviamente la confessione è avvenuta con toni più “istituzionali” che noi abbiamo banalizzato per amor di sintesi, ma il contenuto e questo. Leggere l’articolo di Dagospia per credere (per leggerlo, clicca qui). Il problema però ora è enorme, dà il via ad un inevitabile processo di revisionismo storico sulle vicende della destra post-fascismo. Fini fu considerato da tutto l’ambiente un infame traditore perchè qualche anno fa, in visita in Israele, catalogò il fascismo come male assoluto e solidarizzò con la comunità ebraica. Quale il motivo per un così vile gesto?

Mistero svelato: in Fini sangue scorre ebreo che agiva sottopelle indirizzandolo verso posizioni criticabili dai suoi ex seguaci. A questo punto le opzioni sono due: o Fini è stato sempre coerente, in quanto man mano che scopriva o intuiva le sue origini mutava il suo sentimento e si avvicinava verso la sua vera comunità, fino a manifestare pubblicamente e coraggiosamente la sua scoperta. Oppure, Fini non è un ex-fascista traditore, bensì una spia giudea che per decenni si è intrufolata tra i “mussoliniani” per recuperare e trasferire informazioni al Mossad.

Quale delle due? Ai posteri l’ardua sentenza.

3 Commenti su Fini confessa di essere ebreo. La destra va in crisi

  1. E’ piacevole sapere che esistono delle persone così coraggiose da scrivere e pubblicare un articolo assolutamente povero,insignificante e molto infantile su un sito.
    Povere caprette, infatti giusto padani, avete scelto il momento storico migliore per consolidarvi ma fortunatamente durerete poco, credo ancora nel risollevamento della nostra povera italietta

    "Mi piace"

  2. quest’uomo non lo voglio più vedere,spero non si candidi alle nuove elezioni,viceversa fesso chi lo vota perchè di qualsiasi movimento farà parte sarà sempre un voltabandiera.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: