Il boia Marchionne

di Vincenzo Sofo

Da qualche giorno Marchionne è – di nuovo – sulle bocche di tutti. Il mito Marchionne, quello idolatrato da stampa e telvisioni perchè ha il coraggio di presentarsi senza giacca e cravatta. Quello che, comprando le azioni della Chrysler, aveva riacceso in molti l’orgoglio italiano. Quello che, siccome fa le cene di lavoro in pizzeria, è considerato l’esempio di manager da imitare.

Marchionne torna agli onori della cronaca per una nuova invenzione: presentarsi in borsa scorporando la Fiat in due tronconi: Fiat Spa e Fiat Industrial. Uno per le auto e uno per i mezzi industriali. L’obiettivo è quello di creare nuovo valore con un semplice gioco delle carte. I misteri del mercato, sulla cui etica si potrebbe discutere a lungo… ma non è questo il momento.

Va sottolineato come tutti si siano affrettati a commentare questo trucchetto, elogiando le doti del prode Marchionne. Ma nessuno si sia esposto per commentare un altro trucchetto del manager di casa Agnelli. Marchionne ha innanzitutto ricattato i lavoratori dello stabilimento di Mirafiori, dichiarando che se il referendum non andrà a buon fine, salterà l’investimento. Insomma, i lavoratori accettino di essere sfruttati oppure non avranno come sfamare i propri bambini.

A giustificazione di questo approccio infame, ci sono le logiche del mercato, della globalizzazione e del capitalismo. Ovviamente. Tanto che, lo stesso Marchionne, ha spiegato come la Fiat non può più stare dentro Confindustria perchè ha bisogno di essere libera, di non dover sottostare ai vincoli dati dagli accordi con le categorie dei lavoratori. Marchionni vuol fare quello che vuole e minaccia, nel caso in cui non potesse schiavizzare i lavoratori italiani, di andare a cercare schiavi altrove.

Ma sul boia Marchionne c’è il silenzio assoluto… la sinistra e i centri sociali sono troppo impegnati a protestare contro la riforma Gelmini…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: