UN TERRORISTA E' ANZITUTTO UN VIGLIACCO

Stanotte l’ Iran ha attuato le prime rappresaglie. Nel frattempo abbiamo ancora alcune considerazioni sull’ omicidio del generale.

Soleimani era anzitutto un combattente; ieri è iniziata la delegittimazione del Soleimani uomo, una delle figure più importanti dell’unica teocrazia attiva al mondo.
In quanto cristiani siamo convinti che coloro che difendono una visione trascendentale della vita e si oppongono strenuamente alla cultura della morte esistente nel cosiddetto occidente, possano essere nostri alleati.

Il rispetto dei popoli è sacrosanto: i morti in battaglia vanno rispettati e non oltraggiati. Soprattutto quelli che con austerità hanno vissuto combattendo per il loro paese. Soprattutto quelli uccisi con azioni vigliacche e non in combattimento.

Noi difendiamo la cultura europea nata dalla fusione della filosofia greca e dal cristianesimo, rigettiamo l’odio e la violenza vigliacca che dall’inizio della modernità (rivoluzione industriale) ha portato l’uomo a essere pavido in battaglia, preferendo uccidere suoi simili (uomini, donne e bambini) senza il coraggio di guardarli in faccia. Magari con bombe lanciate da centinaia di metri dal cielo o addirittura con armi chimiche e altre ingegnose macchine di morte.

L’onore degli uomini si vede anche dal coraggio e dalla forza con cui vivono le loro scelte.

Fabrizio Fratus

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: