FACCIAMO CHIAREZZA

Carola non un è un eroe, ma la solita pedina del Sistema

Secondo il giornalista e saggista Massimo Fini, vera icona del pensiero controcorrente e fonte di ispirazione per diversi tra i più pregevoli pensatoi degli ultimi anni, da La Voce del Ribelle (di cui fu fondatore in prima persona) a L’Intellettuale Dissidente e Il Talebano,Carola Rackete, l’ormai arcinoto capitano della nave Sea Watch, è un po’ come Antigone, che, mossa da umana pietà, seppellisce il fratello Polinice, dichiarato “nemico della patria”, contravvenendo alle leggi di Tebe.

Per Massimo Fini, invece, il vicepremier Salvini, accostato al re tebano Creonte, che spinge Antigone al suicidio, “non può essere considerato un adone, anzi a vederlo fa un poco ribrezzo, per usare una volta tanto un mantra berlusconiano non ha mai fatto una sola ora di lavoro, serio, in vita sua e non è nemmeno riuscito a laurearsi” ed è “forte con i deboli, i migranti, debole con i forti e va a strisciare, umiliando la nazione italiana che in ogni momento afferma di rappresentare, ai piedi di Donald Trump, che i coglioni ce li ha davvero ed è il nemico numero uno dell’Europa e quindi anche dell’Italia”. Così, per lo scrittore, “almeno ai nostri occhi, Matteo Salvini pur avendo ragione ha torto e Carola Rackete pur avendo torto ha ragione”.

Le parole di Fini hanno, come prevedibile, generato un turbinio di prese di posizione. Favorevoli e (soprattutto) contrarie. Tra le seconde, a sorpresa va registrata anche quella proprio del think tank Il Talebano, per voce del sociologo Fabrizio Fratus.
Il quale ha tenuto a prendere, in questo caso, le distanze dalle parole del maestro Fini. “Il ragionamento di Massimo Fini – ha commentato Fratus – ha una sua logica. Lui vuole rappresentare le differenze umane tra Carola e Salvini, che considera una figura mediocre. Tuttavia, se possiamo concordare sul fatto che alla ragazza vada riconosciuta una certa preparazione e del cuore che la ha spinta a voler salvare vite umane, non possiamo non notare che questo non le sia stato sufficiente a comprendere che anche gli agenti della Guardia di Finanza che ha speronato con la sua barca sono vite umane, comportandosi così da perfetta e ‘lobotomica’ pedina di qualcosa di più grande, come una pedina a volte è lo stesso Salvini. Tuttavia Salvini rappresenta, in questo momento, la volontà popolare di poter scegliere e decidere e questo comporta anche azioni poco condivisibili. Come ‘Il Talebano’ abbiamo una precisa linea teorica su come intervenire per i fenomeni migratori, non certo scagliandosi aprioristicamente contro i poveri disperati che molti, sciocchi e ignoranti che non conoscono nulla dell’Africa, ritengono essere inviati per ‘invaderci’. La vera battaglia da combattere, dunque, è quella contro un sistema, rappresentato certamente anche da Trump e dagli Stati Uniti, quello liberal-capitalista, che genera queste migrazioni depredando i popoli africani delle loro ricchezze, anziché guidarli verso un proprio e armonico sviluppo, che non sia certamente il modello presentato dall’Occidente, ma anche dalla Cina, di un industrialismo selvaggio e predatorio. Carola Rackete, invece, non ha condotto nessuna battaglia eroica, non si è scontrata contro nessun titano, ma ha semplicemente infranto delle leggi. E, pertanto, di questo dovrebbe essere chiamata a rispondere. Perché gli eroi sono altri”.

Inutile dire che chi qui scrive, pur apprezzando infinitamente la stupenda produzione saggistica finiana, condivide pienamente.

Cristiano Puglisi per il suo blog su ilgiornale.it

1 Commento su FACCIAMO CHIAREZZA

  1. Giulio Monziani // 4 luglio 2019 alle 17:54 // Rispondi

    Concordo con la linea di Fabrizio Fratus

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: