LIBERALISMO: GAME OVER

Si è detto che le elezioni regionali dell’Emilia Romagna e della Calabria certificano il fallimento della democrazia rappresentativa. Ma non è vero.

Non è vero perché la democrazia in questo Paese è sospesa dal novembre 2011: da quando, cioè, abbiamo accettato un commissariamento di fatto dell’Unione Europea sulle nostre istituzioni. Le elezioni regionali certificano piuttosto la fine del liberalismo economico e politico che l’Unione Europea e le sue politiche stanno cercando di salvare andando contro l’evidenza dei fatti. Aprire le porte al potere incontrollato del dio Mercato genera mostri.

Mostri che si chiamano immigrazione, utile appunto solo al mercato, precarietà, insicurezza e austerità. Il successo di Matteo Salvini e della sua Lega Nord è stato ottenuto andando in controtendenza rispetto al dogma liberista, ossia dicendo che non ci può essere speranza e ripresa senza spesa pubblica e che la spesa pubblica non può esistere senza piena sovranità delle istituzioni.

Una linea che, lo sappiamo già, non piace ai poteri forti: dagli Americani alle banche passando per la UE. Ma i risultati elettorali parlano chiaro e dicono che nelle priorità dei cittadini prima vengono i diritti sociali e poi i diritti civili, prima la dignità e il lavoro e poi il libero mercato. Prima gli Italiani e poi tutti gli altri.

E si mettano il cuore in pace i vari Berlusconi, Tosi, Alfano e Passera (e, già che ci siamo, anche gli amici de L’Intraprendente). Oggi non si può più stare nel mezzo, fare i “moderati” o (i numeri dell’Emilia Romagna lo certificano, basta vedere i risultati di Forza Italia e NCD) si viene puniti.

Se lo scontro è tra popoli ed economia bisogna scegliere da che parte stare. Una volta per tutte.

Cristiano Puglisi

Annunci

1 Commento su LIBERALISMO: GAME OVER

  1. Il “grande successo” di Matteo Salvini, come quello del PD, è viziato dall’astensionismo. Solo con una percentuale di astenuti del 62%, infatti, si può salire dal 13% (regionali 2010) al 19% di ieri perdendo più di 50.000 voti (da 288.000 a 233.000). Le valutazioni dell’autore sono interessanti ma prima di sbilanciarmi aspetterei test elettorali più significativi. Personalmente non sono sicuro che la Lega Nord sia la risposta alle istanze descritte nell’articolo. Nei prossimi mesi vedremo cosa ne pensano gli italiani.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: